Magomadas

Gestione unitaria Capo Caccia e P.Conte

La gestione dell'Area Marina Protetta Capo Caccia-Isola Piana passa nelle mani del Parco di Porto Conte. Il ministro dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Gian Luca Galletti, con uno dei suoi ultimi atti ha firmato il decreto con cui, concludendo un iter amministrativo promosso dal Comune di Alghero, le due aree dipenderanno da una direzione unificata e da un solo organismo giuridico: l'Azienda Speciale Parco di Porto Conte. Il Ministero dell'Ambiente ha quindi accolto la proposta di gestione operativa delle due aree protette senza svilire o aumentare il ruolo di una rispetto all'altra, ma lavorando su un unico fronte: la sinergica tutela e valorizzazione delle risorse naturali insistenti negli oltre cinquemila ettari di territorio, oltre 60km di coste e 2mila e seicento ettari di superficie marina. "È un atto atteso ed estremamente positivo, non solo per dare piena efficienza alle due macchine operative, ma soprattutto per garantire una gestione ragionata delle risorse naturali che le due aree protette di fatto condividono - afferma il sindaco di Alghero, Mario Bruno - Era per noi diventata necessaria e non procrastinabile una gestione unificata per dare gambe a progetti di sviluppo e tutela che necessariamente devono andare in un'unica direzione". Soddisfatto anche l'assessore dell'Ambiente Raniero Selva che parla di un "risultato importante che chiude un iter complesso, auspicato da tempo e parte integrante degli obbiettivi programmatici della Giunta comunale".(ANSA).

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie